Festa del Redentore - “notte a Venezia”
17/18 Luglio 2004


Che notte ragazzi ! è proprio il caso di dirlo...quindi appena rientrati da Fusina
cerchiamo di trascrivere subito le emozioni di questa splendida “gita” a Venezia.


Se la vogliamo vedere dal lato romantico cosa ci può essere di più bello che navigare in laguna al calar del sole, gettare l'ancora nel Canal Grande a poche decine di metri da Piazza San Marco, cenare a bordo a lume di candela con una buona bottiglia di vino fresco per cominciare ed una grappina d'annata come ammazzacaffè, lasciarsi cullare dalla marea crescente in una notte senza luna fino al primo fuoco d'artificio e poi avanti ammirando un crescendo veramente spettacolare di giochi pirotecnici per circa 50 minuti !

clicca per ingrandire
clicca per ingrandire

Bene, ora il pragmatismo che ci distingue ci fa aggiungere alcuni dettagli al quadretto idilliaco appena descritto, ovvero i 10km di coda alla barriera di Mestre per uscire dall'autostrada…, le zanzare di Fusina con il marchio AVIS sulle ali…..,
i limiti di velocità in laguna rispettati solo dai “turisti” (mi piacerebbe vedere l'esenzione dei locali….), la musica a volumi da discoteca dai vari barconi o chiatte attrezzate per l'occasione che ti obbligano o ad urlare per dialogare con l'imbarcazione vicina oppure ad ancorare a Malamocco per dialogare normalmente…., il rientro dopo i fuochi con l'angoscia di centrare uno dei tanti scafi locali che navigano senza luci od al massimo con la pila (che tanto per capirci, se la tieni spenta e tagli in diagonale i canali navigabili perché tu conosci le scorciatoie e magari hai anche lo scafo verniciato di grigio o di verde scuro e sei carico oltre il consentito, allora te la cerchi… ma del resto tu vivi in laguna e non potrai mai essere speronato e colato a picco da un branco di turisti che navigano su imbarcazioni che sembrano alberi di natale…..), la coda per alare l'imbarcazione sino alle tre del mattino e oltre… .
clicca per ingrandire


Tutto questo comunque è la notte della Festa del Redentore, nel bene e nel male, ed anche quest'anno eravamo in mezzo a centinaia di imbarcazioni ed equipaggi che come noi non sanno resistere al fascino di questa magica notte per festeggiare insieme e forse rabbrividire un attimo per l'emozione del momento quando allo scoccare della mezzanotte, in una breve pausa dei giochi pirotecnici (organizzata ad hoc ? chissà), le campane di San Marco scandivano le ore in un silenzio quasi irreale; per un momento così si può sopportare un po' di fatica ? secondo noi sì…e pensiamo già al 2005.


Gommone Club Ferrara
Leonardo Sonori
Le altre immagini (clicca per ingrandire la foto - 800x600)
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire

>> torna su <<


torna al pogramma
sociale 2004